L’abuso di gioco d’azzardo è pericoloso

abuso gioco d'azzardo

Purtroppo, anche da queste righe, si è dovuto riferire di quanto l’abuso del gioco nei casino online legali aams possa portare normali individui a subire una sorta di gioco compulsivo che li porta a “male comportarsi”, poiché coinvolti in questa forma di dipendenza derivante dal mancato corretto approccio con il mondo del gioco d’azzardo. Questo abuso, o questa dipendenza, può portare a giocare indiscriminatamente: a mettere in gioco danaro, proprietà od anche a ricorrere ai cosiddetti “usurai” che, ovviamente, approfittano della situazione ed applicano interessi fantascientifici che “mettono in ginocchio” i giocatori, ancora più dello stesso gioco.

Fatta questa premessa, bisogna riferire di un arresto per tentata estorsione ed usura, con tasso del 700%, ai danni di un malato di gioco problematico: arresto effettuato dalla Squadra Mobile di Pavia. E questi i fatti: arresto in fragranza di reato di un ventenne responsabile, come detto, di tentata estorsione ed usura, secondo quanto emerso dalle investigazioni delle Forze dell’Ordine. Tutto è cominciato con un prestito iniziale di una somma alquanto esigua da parte dell’arrestato che la vittima ha provveduto regolarmente a restituire, in un mese, con interessi superiori al 700% del capitale.

La vittima si è rifiutata in seguito di acconsentire alle ulteriori richieste di danaro ed è stata conseguentemente minacciata attraverso sms: dopo l’ennesimo minaccioso sollecito da parte del ventenne e dopo un appostamento il personale della Polizia di Stato ha proceduto all’arresto. La morale di queste righe è, ovviamente, una sola: al gioco ci si dovrebbe approcciare per divertirsi e bisognerebe ricavarne solo divertimento, null’altro. Un errato approccio può portare “guai” e disperazione: per questo si continua a ripetere che ci vuole “cultura del gioco” e massima responsabilità se non si vuole davvero “incontrare personaggi alquanto scomodi”.

A margine di questo “racconto”, però, si vuole anche riferire di un’altra ordinanza restrittiva emessa a Galliate e relativa agli orari di funzionamento delle apparecchiature da intrattenimento. Il Sindaco ha firmato un’ordinanza dove verrà assolutamente vietato di utilizzare le slot machine dalle 7 alle 10 di tutte le mattine nelle sale da gioco, nelle sale scommesse, negli esercizi pubblici e commerciali ed in tutti i locali pubblici in cui sono presenti appunto questi apparecchi di gioco.

Nell’ordinanza, come è ovvio, viene inserita la sanzione per il mancato rispetto della norma che varia da 500,00 euro a 1.500,00 euro per ogni apparecchio e si precisa che detti apparecchi, nelle ore di sospensione del loro funzionamento, devono essere spenti tramite il proprio interruttore ed essere mantenuti non accessibili: gli esercizi devono esporre all’esterno del locale un cartello indicante l’orario di apertura e l’orario di funzionamento. Nei locali deve essere presente un ulteriore ed apposito cartello contenente le forme di avvertimento sul rischio di dipendenza dalla pratica di giochi.

“Ci piace” continuare a riferire sia di episodi negativi che riguardano l’abuso di gioco perché i cittadini devono assolutamente rendersi conto di cosa incontrano se non sono preparati, sia anche di quante “vessazioni” il gioco deve subire dalle Amministrazioni delle varie città. Si cerca di essere obbiettivi e riferire “tutto”, ma con dati certi e controllati e di non fare come certa stampa, cartacea od online, che tende a travisare le notizie “pro bono sua”. Chi ama il gioco d’azzardo deve stare al centro e cercare di essere il più obbiettivi possibile: sul gioco ed ai cittadini “inconsapevoli” di notizie errate o tendenziose o solo moralistiche ne sono passate veramente troppe.